Una spesa superflua?

Si tagliano i fondi all’istruzione, si limita fortemente il turn over, non si riducono direttamente i fondi per la ricerca. Ma quando ci saranno meno professori, impegnati quindi in più lezioni, la ricerca sarà immancabilmente trascurata. Sarà impensabile trovare sui giornali notizie come questa:

Roma – Nuove speranze per combattere il virus dell’Hiv da una piccola molecola scoperta da ricercatori italiani. Gli studiosi del laboratorio di virologia molecolare diretto da Giovanni Maga, all’Istituto di genetica molecolare del Consiglio nazionale delle ricerche di Pavia (Igm-Cnr), in collaborazione con il laboratorio di chimica farmaceutica dell’università di Siena, diretto da Maurizio Botta, hanno stanato una molecola farmacologicamente attiva, in grado di bloccare l’infezione. [da il Giornale.it del 28/10/2008]

Che ne sarà della lotta all’HIV intrapresa con la collaborazione dell’università di Siena, se i ricercatori verranno a mancare? Che ne sarà dei molti progetti di ricerca presenti in tutti gli atenei italiani?

Non in quanto studienti, ma prima di tutto in quanto cittadini italiani dobbiamo opporci a questi tagli.

Tiziano Kirchner

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: