Uno, nessuno, 133

La legge 133/2008 ha operato tagli indiscriminati alle risorse di tutti gli Atenei pubblici italiani.

Ministri deputati hanno dichiarato in più occasioni pubbliche, che andavano colpite le logiche di potere baronale e la scarsa produttività degli atenei. Questa posizione qualunquista non tiene conto di quanti lavorano seriamente, di tutti quei docenti, ricercatori, dottorandi, che si fanno in quattro per garantire l’attività didattica e scientifica dell’Università, nonostante le scarse risorse a disposizione, ben oltre un orario di lavoro circoscrivibile e con risultati non immediatamente misurabili, dal momento che l’Università non sforna matite o macchine, ma pensiero e cultura. I tagli operati dalla legge 133 colpiscono soprattutto l’operato di queste persone che, per fortuna, costituiscono la maggioranza dell’organico universitario.

Per dare voce a questa università, a questa scuola, e far capire alla gente come realmente si vive negli atenei, di come ci si prodighi nonostante i pochi finanziamenti, le croniche mancanze di spazio e personale, abbiamo deciso di raccontare l’Università attraverso i suoi protagonisti. Un professore ordinario, un associato, un ricercatore e un dottorando daranno una voce viva a questa istituzione, e illustreranno i nuovi ostacoli che la legge produrrà contro il loro lavoro.

Parallelamente verranno raccolte, attraverso delle interviste, le impressioni della gente, per capire cosa si sa realmente dell’Università, quali sono le conoscenze, le opinioni o i pregiudizi della gente comune.

Infine le facce di tutti coloro che non ci stanno ad essere ancora una volta denigrati o penalizzati, che chiedono un’Università pubblica, accessibile, produttiva e viva, saranno raccolte, collezionate ed esposte in segno di protesta, accanto ai palazzi dello studio e nei punti nevralgici della città.

Uno nessuno 133 sono gli studenti, i professori, i ricercatori e i dottorandi dell’Università di Padova che vogliono dire basta a essere il bersaglio di ogni nuova legge finanziaria, di ogni nuova politica di restrizione economica e che chiedono sia rispettato il diritto inalienabile allo studio e a creare un futuro migliore.

Chiediamo a tutti di inviarci un proprio ritratto alla mail:

unonessuno133@libero.it

o dare la propria disponibilità a farsi fotografare.

Raccogliamo inoltre adesioni per realizzare interviste a quanti lo desiderino.

Tutto il materiale raccolto sarà settimanalmente presentato alla cittadinanza di Padova in luoghi e date che vi saranno comunicati.

La visione di immagini e video è possibile anche in internet ai seguenti indirizzi:

Immagini: http://www.flickr.com/photos/unonessuno133/

Video; http://it.youtube.com/user/unonessuno133/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: