Esercizio di democrazia

A TUTTI GLI STUDENTI DELLA FACOLTA’ DI LETTERE E FILOSOFIA

Sabato 8 novembre dalle ore 10.00 alle ore 13.00 ci riuniamo presso Palazzo Liviano, per discutere della linea di Logos e stendere un “manifesto” nel quale siano esplicitati gli obiettivi e le modalità di lavoro del nostro gruppo, da sottoporre poi alla prossima assemblea di Facoltà.

Le questioni che ci proponiamo di affrontare nel manifesto sono:

  1. Che cos’è Logos e di cosa si occupa?
  2. Quali sono le finalità del gruppo Logos e in che modo si propone di raggiungerle?
  3. Che cosa non è Logos?
  4. Quali sono le modalità di decisione attuate all’interno di Logos?

Siamo tutti invitati a partecipare, soprattutto chi sino ad ora non si è ancora unito alla mobilitazione della Facoltà può cominciare così ad offrire il proprio contributo.

Sarebbe auspicabile che, già sabato mattina, ci presentassimo all’incontro con un nostro documentino che contenga almeno una risposta alle quattro domande fondamentali, per poi lavorare su proposte concrete all’interno di gruppi e arrivare, per la fine della mattinata, ad una sintesi efficace. Chi non potrà essere presente può inviare le sue proposte ai nostri contatti: saranno votate democraticamente!

E’ IMPORTANTE PARTECIPARE IN MOLTI A QUESTO ESERCIZIO DI DEMOCRAZIA, PERCHE’ LOGOS E’ FATTO DEL CONTRIBUTO DI CIASCUNO DI NOI: LOGOS E’ E SARA’ QUELLO CHE VORREMO CHE SIA, E LA LINEA SARA’ QUELLA CHE L’ASSEMBLEA SOVRANA VOTERA’.

FATEVI SENTIRE!

Annunci

4 Risposte

  1. Cazzo ragazzi,
    questo credo sia il vero salto di qualità! Proprio da questa cosa si può capire se queste moibilitazioni guardano lontano, oppure se vogliono restare contingenti a questo momento. E si può capire chi guarda lontano e chi, invece rimane convinta che una linea già esista…
    Purtroppo vedo che siete l’unico gruppo che punta a fare un manifesto programmatico, come si suol dire.
    avrei dovuto fare lettere…

    Ciao
    Ale

  2. Ciao. Complimenti per l’iniziativa. Ci sarò.
    Un’unica perplessità: non si potrebbe proprio fare alle nove? Se ci si trova alle dieci, si inizia alle dieci e mezza, e dubito che riusciremo a concludere per le 13. Immagino che ci abbiate già pensato e che magari non si possa fare, ma ve lo dico lo stesso, perchè non si sa mai. Grazie di tutto.
    A sabato.
    PS: riuscite a pubblicare un riassuntino della riunione di oggi sulla notte bianca? Non sono proprio riuscita a venire. Grazie

  3. @ale
    ecco, è proprio quello che dici tu lo spirito con cui questa iniziativa è stata pensata. è paradossale, ma si fa fatica a pensare alle cose fondamentali quando si è tutto il giorno tutti i giorni impegnati nella mobilitazione. sono cose importanti, e sono d’accordo con te quando dici che è da questo che si potrà capire la lungimiranza della mobilitazione. e poi: credo che ognuno abbia voglia di sapere “in mezzo a che cosa” si sta trovando… siamo hippy tardivi, pacifisti mediatici, rivoluzionari informati, stalinisti in nuce, br novelle, antiberlusconiani massivi, apartitici organizzati, goliardi in borghese, trasversali puri, entusiasti temporanei? a lettere lo scopriremo…

    @marta
    trovarsi alle 10, è vero, significa rischiare di non concludere entro le 13, ma si è pensato ai pendolari… svegliarsi alle 6 di sabato mattina richiedeva una dose di eroismo eccessiva.
    alla riunione sulla notte bianca purtroppo non ho potuto esserci nemmeno io quindi non so dirti. però rilancio: direi che la pubblicazione sul blog di “verbalini” delle riunioni è il prossimo passo in avanti. è senz’altro un emendamento da proporre sabato!

    @tutti
    rinnovo a tutti l’invito a partecipare all’esercizio di democrazia di sabato. chiunque voglia buttare giù 10 righe di proposta è ben accetto. sarebbe BELLISSIMO se le proposte fossero tante, tante, tante.
    anche se non ce la facessimo a terminare la discussione in mattinata, non sarebbe certo un male portarla avanti nel prossimo futuro.

    hasta la universidad, siempre!

  4. Esattamente Chiara. Riuscire a capire dove si vuole arrivare e “chi si è”. Credo che già da questo giovedì, con le nuove delibere più soft del governo, molti li abbiamo persi, perchè contenti di essere in un’università visrtuosa, come si dice.
    Il vero momento che potrebbe sancire la fine di queste mobilitazioni (per ora non mi sento di chiamarlo movimento), però, è la manifestazione di Roma di venerdì prossimo.
    Per quel giorno, secondo me, bisogna già che la gente si senta partecipe di qualcosa, non solo sostenitore. Bisogna che ci siano una serie di punti nei quali si riconosca.
    Insomma, quello che voi volete fare domani.
    Anche se non faccio lettere, mi piacerebbe mandarvi qualche idea che ho, magari vi può interessare. A che indirizzo posso mandarlo?

    Ciao
    Ale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: