I celerini controllano i biglietti

Ieri manifestazione a mestre. Sciopero generaleo sciopero sociale generalizzato che dir si voglia. Più di diecimila persone in corteo per Mestre. Lavoratori e studenti assieme dopo molto tempo. Il corteo dell’Onda scorre pacifico e colorato per le strade della città senza problemi sotto il diluvio universale, ma non importa a nessuno. La musica di Furio ci scalda e ci fa ballare. Si arriva a Piazza Ferretto a Mestre dove ci congiungiamo coi lavoratori della CGIL senza problemi. Torniamo indietro senza problemi. Prendiamo il treno per Verona delle 12:30. Un treno normale (non speciale, non occupato). Ci sediamo in mezzo a molta gente che sta andando a lavorare, a studiare, ecc.  Il treno non parte. Al binario ci sono cinque poliziotti che spiegano che non si parte perchè SECONDO LORO ci sono troppe persone senza biglietto.

Inizia una lunga discussione che viene interrotta da una trentina di agenti in tenuta antisommossa  che arrivano sul binario. Gli animi si scaldano un pò senza che inizi nessun parapiglia. Alcuni di noi, che avevano degli impegni importanti, scoprono che ad un altro binario parte un treno per Bologna che ferma a Padova. Nel sottopassaggio troviamo ad aspettarci cinquanta tra finanzieri e carabinieri, che scambiandoci per viaggiatori “normali” ci lasciano passare.

Prendiamo il treno preoccupati per la sorte di chi è rimasto a Mestre, ma dopo poco scopriamo che anche l’altro treno è stato fatto partire.

Il treno per Verona parte con 60 min di ritardo causando disagi a moltissime persone. Di controllori nel treno per Bologna non se ne vedono.

Domande retoriche:

non basta un controllore per risolvere il problema dei biglietti?

perchè un questore dovrebbe mandare tutti quegli agenti a “controllare che tutti abbiano i biglietti”?

cosa sarebbe successo se qualche “testa calda” avesse reagito a questa penosa provocazione?

Riflettiamoci…

Annunci

2 Risposte

  1. Ciao tosi, io in piazza Ferretto c’ero ma, per un caso, questa scena non l’ho vissuta. Ho i brividi. Complimenti a chi non è caduto nella provocazione.

  2. […] chi non afferri a cosa ci riferiamo, consiglio di visitare semplicemente due nostri vecchi post: I celerini controllano i biglietti e Autofinanziamento per Roma), probabilmente ci organizzeremo con dei […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: