Seminario di autoformazione: “Ai confini della Costituzione” – II incontro

II SEMINARIO DEL CICLO: “AI CONFINI DELLA COSTITUZIONE”

MERCOLEDì 25 MARZO ORE 16.00 – Facoltà di Scienze Politiche – AULA COMUNE

Costituzione ed Europa

Difficoltà dell’UE a darsi una Costituzione unica che le attribuisca un’identità politica rendendola qualcosa di più di un’unione economica, e discrazia tra la mobilità dei cittadini e la rigidità delle identità determinate dalle Costituzioni nazionali.

Introduce: Dott.ssa Caterina Peroni, Università di Milano.

Intervengono: Prof. Adone Brandalise, Università di Padova – Prof. Lauso Zagato, Università di Venezia.


Annunci

Dopo l’inaugurazione dell’Anno Accademico dell’Onda..diamo vita alla nostra, alla nuova università!

Pensavate che fosse tutto finito, dopo la fase autunnale/invernale?! E invece anche i prossimi giorni si rivelano esser pieni di eventi. Si torna in Onda, facciamo respirare un’aria nuova nella nostra Università!!

Riporto l’agenda degli appuntamenti, in modo molto schematico: maggiori informazioni verranno date con post più precisi e specifici.

MARTEDì 24 – c/o Fusinato liberata (via Marzolo, 6) – ore 17.30: Assemblea d’Ateneo (un’oretta prima per i volenterosi che volessero dare una mano a sistemare l’aula).

MERCOLEDì 25 – Aula Comune c/o Scienze Politiche – ore 16.00: II Seminario “Ai confini della Costituzione”; titolo dell’incontro: “Costituzione ed Europa”, con il prof. Brandalise e il prof. Zagato.

GIOVEDì 26 – Aula da stabilire c/o Liviano – ore 17.30: incontro con Valerio Evangelisti, a proposito del suo ultimo libro, “Tortuga”.

SABATO 28 – Roma: Manifestazione nazionale contro il G14 welfare/lavoro. Non sappiamo ancora l’ora di partenza da Padova e il luogo di ritrovo..ma è certo che scenderemo in pullman.

LUNEDì 30 – c/o Aula Studio Vetrina – ore 17.00: Assemblea di Facoltà.

MARTEDì 31 – c/o l’Ufficio Stuenti – ore 18.00: Incontro organizzativo per il seminario sugli immaginari e la letteratura.

MERCOLEDì 1 APRILE – c/o Scienze Politiche – ore 21.00: III seminario “Ai confini della Costituzione”; titolo dell’incontro: “Costituzione e immigrazione”, con il prof. Mosconi e il prof. Mezzadra.

More details as soon as possible..stay tuned!!!

Assemblea d’Ateneo

Dopo due settimane che hanno visto l’Onda nuovamente protagonista nella città di Padova, attraverso la contestazione al rifiuto di contraddittorio al convegno con Monsignor Fisichella, l’inaugurazione dell’Anno Accademico con Margherita Hack, la “liberazione” della Fusinato, lo sciopero di mercoledì 18, etc etc etc.. è giunto il momento di riordinare le idee e trovarci tutti per discutere come muoverci nelle prossime settimane. Lanciamo quindi l’appuntamento per la prossima assemblea d’Ateneo, che si terrà martedì 24 marzo alle ore 17.30 presso la “Fusinato liberata” (via Marzolo, 6) .

Sul tavolo ci sono già parecchi argomenti su cui confrontarci; prima di tutto, decidere come continuare a gestire il nuovo spazio “inondato”: che ruolo deve avere, nei prossimi mesi, la Fusinato?

Inoltre, tenendo conto dell’appuntamento di lunedì presso il Polo Scientifico, facciamo il punto della situazione per quanto riguarda l’elaborazione dei 3 Workshop che, traendo “ispirazione” dall’assemblea nazionale di questo autunno, abbiamo pensato di affrontare.

Last but not least: G14 sul Welfare a Roma, sabato 28 marzo. Considerando importantissimo questo evento, dati anche gli eventi che con le mobilitazioni dei scorsi mesi l’Onda ha attraversato, cerchiamo di capire come affrontare questa data e di organizzarci per i pullman per scendere verso la capitale.

Quindi: partecipiamo numerosi, l’ordine del giorno si mostra fondamentale per capire cosa dev’essere l’Onda a Padova, prossimamente..

Assemblea di Facoltà

Chers madames et messieurs,

lunedì prossimo – 23 marzo – ci ritroviamo in Vetrina alle ore 17 (variazione di orario per consentire la partecipazione a coloro che solitamente seguono le lezioni poco dopo le 15).

Ci sono un paio di progetti a proposito dei quali confrontarci, faremo il punto della situazione sui seminari di autoformazione in ballo e cercheremo di capire che fare questa primavera: più zizza & meno scazzi, presumo. Scherzi a parte, venite numerosi..vecchie e nuove facce, c’è posto per tutti!

A lunedì!!

Seminario di autoformazione: AI CONFINI DELLA COSTITUZIONE

Come accennato da post precedenti, questa settimana avrà finalmente inizio il ciclo di seminari sulla Costituzione. Trascrivo qui la presentazione complessiva e  l’illustrazione del primo incontro.

PRESENTAZIONE:

Negli ultimi mesi si è acceso il dibattito sulla possibilità di mutare la Costituzione, la quale, secondo alcuni, non è più in grado di soddisfare le emergenze della società contemporanea. Ad esempio, i sempre più imponenti flussi migratori, in mancanza di una legislazione adeguata, vengono gestiti dall’apparato amministrativo, concedendo spazio, tra le intricate trame fatte di uffici, procedure e tempistiche burocratiche, a fattori d’influenza individuali e discrezionali. Si mostra così palese una dimesione “altra” rispetto a quella prettamente giuridica, in cui gli individui, anche nel mondo lavorativo, sono messi in rapporto tra loro senza una mediazione legislativa: si veda il dilagare del precariato, la diminuzione della possibilità di contratti collettivi, le limitazioni alla libertà di sciopero e via dicendo.

Il modello di cittadinanza sociale del secolo scorso, legato indissolubilmente all’appartenenza nazionale ed al modo di produzione fordista, mostra oggi una crisi strutturale. I diritti economici e sociali inscritti in quel modello, definiti sulla carta come universali, possono ancora essere considerati tali, alla luce delle trasformazioni economiche e sociali che hanno investito le nostre società negli ultimi decenni?

Le contraddizioni della cittadinanza fordista, rese evidenti dalle politiche discriminatorie sulle migrazioni e dalla crisi economica globale, si palesano nello stesso modello sociale europeo: questi sono i principali ostacoli che rendono difficoltosa la formazione di una Costituzione europea che faccia dell’UE un’unione non solo economica.

Di fronte a questo panorama, come declinare il rapporto tra democrazia, cittadinanza, diritti e Costituzione?

I SEMINARIO

MARTEDì 17 MARZO ORE 10.30 – Facoltà di Scienze Politiche – AULA R

Costituzione e lavoro

Articolo 1: “L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro”. La Costituzione è stata scritta in un’epoca in cui i diritti di cittadinanza erano indissolubilmente legati al lavoro fordista (dipendente e a tempo indeterminato). Come mutano i principi che avevano portato all’Art.1 di fronte alla nuova realtà del precariato? Alla luce della crisi economica globale, quali sono le prospettive di adeguamento dei principi costituzionali alla nuova realtà economica e sociale che in molti oggi chiamano “postmodernità”?

Introduce: Rocco Fontana, studente di Filosofia.

Interviene: Prof. Andrea Fumagalli, Università di Pavia.

Appello dell’Onda Anomala verso la giornata del 18 marzo.

Appello dell’Onda Anomala verso la giornata del 18 marzo

Noi studenti dell’Onda anomala padovana ci rivolgiamo a tutti i produttori della conoscenza e a tutta la città: non per desiderio di isolamento, ma per coscienza della situazione dei movimenti odierni, noi non ci uniremo al corteo della Cgil mercoledì 18 marzo. Attraverseremo comunque questa giornata per difendere l’Università come bene comune con le parole d’ordine che hanno contraddistinto la nostra mobilitazione. Non crediamo che la concertazione sindacale, ormai strumento stantio di normalizzazione e contenimento dei conflitti sociali, possa rivelarsi un strumento sufficiente. La nostra volontà è semplicemente, e solamente, quella di concretizzare la giornata di sciopero: non ci accontenteremo di una semplice passeggiata nel centro storico, ma ci riapproprieremo delle strade, le riempiremo con i nostri sogni, le nostre passioni e la nostra creatività, sfruttando le modalità che noi riteniamo essere le uniche capaci di scalfire l’attuale; noi vogliamo dare risonanza alla rabbia – degna – di chi spende la propria esistenza per produrre un sapere vivo. Siamo tutti produttori della conoscenza e quindi non possiamo non rispondere alla proclamazione di una giornata di agitazione del mondo della scuola e della formazione, ma la nostra presenza non verrà incanalata tra i binari di una protesta solo di facciata. Di fronte all’indifferenza del governo noi bloccheremo le vie della produzione cittadina. Risponderemo così a chi blocca dall’alto la produzione della conoscenza e la realizzazione delle nostre aspirazioni. Non accetteremo più la retorica di chi utilizza la crisi per sottrarre i mezzi economici per la sussistenza del sapere critico. Lunedì scorso in occasione dell’inaugurazione dell’Anno Accademico abbiamo scelto di festeggiare il nostro Anno, l’Anno dell’onda, riaprendo e liberando la casa dello studente Fusinato dopo 4 anni di chiusura ingiustificata. Ci siamo riappropriati di uno spazio che è rappresentazione concreta delle contraddizioni che attraversano la città e l’Università di Padova. La vera Università d’eccellenza è tale se garantisce casa e sussistenza agli studenti, se non permette che 400 posti letto restino inutilizzati, lasciando gli studenti nelle mani di speculatori privati, se crea spazi di confronto critico e socialità e lascia libertà di dissenso. Noi siamo l’Onda che ha contestato Fisichella, siamo l’Onda che con Margherita Hack ha inaugurato il proprio Anno Accademico, siamo l’Onda che conquista e libera spazi e soggetti. Siamo l’Onda che ha avuto come risposta alle proprie esigenze una città militarizzata e un’Università blindata, siamo l’Onda che condanna tutti coloro che non hanno preso posizione di fronte a queste politiche, siamo l’Onda che non ha paura del clima paranoico che vogliono farci respirare in città e mercoledì come sempre saremo l’Onda che tornerà a creare disagio per liberare tutto. Ci rivolgiamo a tutti i soggetti che hanno condiviso con noi le mobilitazioni dei mesi scorsi per costruire insieme una nuova giornata di lotta e riappropriazione. Invitiamo tutti lunedì 16 alle ore 18.00 alla Fusinato Liberata per un’assemblea in cui concretizzare le tappe e le modalità della giornata.

Dalla Fusinato Liberata,

Onda Anomala Padova

Fusinato libera!

E’ stato deciso di sfruttare lo spazio (praticamente immenso) della Fusinato “riaperta” durante la NOSTRA inaugurazione dell’anno accademico riempiendolo con seminari e assemblee, in vista della giornata del 18.

Ecco il programma delle giornate:

fusinato-verso-18